martedì 12 dicembre 2017

Esistenza


E ti darò tre fagottini:

 - uno conterrà risate in briciole da disseminare sui pavimenti, sui muri e sui soffitti di quelle stanze cupe, oppressive, strette che si faranno incontrare;

 - il secondo ti darà una nuvola di visioni per quegli istanti in cui gli occhi saranno troppo corti, gli ostacoli troppo alti, gli orizzonti saranno bui;

 - nel terzo fagottino troverai l'amor oceano, che, se miscelerai alle briciole ed alle nuvole, ti darà il respiro di una vita piena, unica, sincera.

 E non ti curar dei soldi e non ti curar dei ruoli e non ti curar dei tempi dati da quelle briglie che ti rompono il fiato per renderlo d'un colore che non corrisponde al colore dei tuoi petali.

 Allora, se ti scioglierai dalle suggestioni date da quei tempi, da quei ruoli, da quei soldi creerai anche tu un mondo che contempli ogni colore, che è espressione genuina e originale della vita e, allora, quel mondo che avrai contribuito a creare sarà espressione di quella vita che pulsa nelle tue vene e che sa rendere il tuo sorriso voce di quella ragione universale dalla quale nasce la tua presenza e che dà un senso alla tua esistenza, che è la mia.

Nessun commento: